• Contatti

Login Registrazione
Comune di Giarre » Informazioni » News e Comunicati

Nuovo Piano Triennale prevenzione Corruzione e Illegalità


L’Amministrazione Comunale di Giarre, con delibera  n. 02 del 30 gennaio 2015 ha provveduto ad approvare il nuovo piano triennale per la prevenzione della corruzione e dell’illegalità periodo 2015 – 2017  con annesso programma triennale per la trasparenza e l’integrità .
Tale adempimento fa seguito a quanto normato   dalla legge 190/2012  che prevedeva per tutte le pubbliche amministrazioni l’adozione di  un Piano triennale per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell'illegalità con  aggiornamento a cadenza annuale.
“Con il piano  - dichiara il Sindaco Bonaccorsi - si identificano le attività per le quali è più elevato il pericolo di corruzione ciò al fine di prevedere azioni adeguate a prevenirne il rischio. Non è soltanto un adempimento di legge ma una grande opportunità di ottimizzazione dell’intera struttura organizzativa”.
IL Comune di Giarre già lo scorso anno aveva provveduto  ad adottare tale importante strumento e nominato, con determina sindacale n. 87 del 11/10/2013 (tuttora vigente) quale responsabile della prevenzione della corruzione, il Segretario Generale dott.ssa Rossana Manno.
Prima dell’approvazione del nuovo PTPC è stato anche emanato un avviso pubblicato sul sito Internet dell’Ente di invito a tutti i soggetti interessati ( organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative, le associazioni dei consumatori e degli utenti e le altre associazioni ovvero organizzazioni di particolari interessi o, più in generale ,tutti i soggetti che abbiano rapporti con il Comune)  a far pervenire entro le ore 12,00 del giorno 29 /01/2015, eventuali proposte od osservazioni finalizzate ad una migliore individuazione di misure preventive per il contrasto della corruzione.
 
Il piano approvato, pubblicato nella sezione “Amministrazione Trasparente” del sito Internt del Comune,   conferma le sezioni paradigmatiche di quello  relativo al triennio precedente, che risultano essere: individuazione delle attività nelle quali è più elevato il rischio di corruzione; definizione di criteri di rotazione; formazione e regole comportamentali;  previsione di obblighi di informazione nei confronti del R.P.C.T.; -d)- monitoraggi e controlli;  Programma Triennale per la Trasparenza e l'Integrità ed aggiornato la  programmazione tenendo conto dei più recenti orientamenti in merito espressi dalle Autorità di riferimento e dell’esperienza operativa maturata nell’anno trascorso, con l’intento di superare eventuali criticità.
Lo stesso risulta sempre composto da 8 sezioni di cui l’ultima dedicata al programma triennale per la trasparenza e si pone l’obiettivo di ridurre le opportunità che si possano manifestare casi di corruzione; aumentare la capacità di scoprire casi di corruzione e  creare un contesto sfavorevole alla corruzione.
Così come per il passato, sono state previste giornate dedicate alla specifica formazione anticorruzione ed è stata prevista altresì la giornata della Trasparenza, aperta alla partecipazione di tutti i cittadini.
 
 
___________________________________
R. Gullotta
Informazione art. 9 L. 150/2000

3 febbraio 2015

News e Comunicati