AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità Progetto SeOLProgetto SISC
Ricerca in:
Ricerca

Ricerca Avanzata





AzioneSOPRALLUOGO DEL SINDACO D’ANNA E DELL’ASSESSORE PREVITERA NELL’AREA DEL MERCATO DEL GIOVEDI’

Data 15/04/2021
Titolo SOPRALLUOGO DEL SINDACO D’ANNA E DELL’ASSESSORE PREVITERA NELL’AREA DEL MERCATO DEL GIOVEDI’
Testo SOPRALLUOGO DEL SINDACO D’ANNA E DELL’ASSESSORE PREVITERA
NELL’AREA DEL  MERCATO DEL GIOVEDI’



Stamane il Sindaco di Giarre Angelo D’Anna e l’Assessore alle attività produttive Alfio Previtera si sono recati nell’area di  Via Sada, ove dalla scorsa settimana è stato trasferito il mercato del Giovedì.
Tale sopralluogo, così come dagli stessi dichiarato, ha consentito di poter verificare l’assenza degli operatori  commerciali (era invero presente solo un operatore)  e nel contempo la presenza di numerosi visitatori che invano cercavano i vari stands.

Stamattina – la dichiarazione del Sindaco D’Anna e dell’Assessore Previtera – ci siamo recati in via Sada per verificare personalmente la funzionalità del nuovo sito individuato per il Mercato del Giovedì e per conoscere direttamente sul posto eventuali ed ulteriori  proposte per il miglioramento di tutta l’area. Purtroppo, con nostro dispiacere, abbiamo notato il perdurare della assenza degli operatori che hanno preferito non allestire i propri stands volendo così manifestare il proprio dissenso con la decisione di spostamento dell’area mercatale, scelta questa resasi necessaria in quanto non è più possibile utilizzare  la Via Federico II di Svevia, importante arteria stradale da utilizzare soprattutto quale via di fuga in caso di calamità ed emergenze  sperimentata anche in questo periodo di emergenza cenere vulcanica. Nel contempo però  abbiamo notato il susseguirsi di decine di visitatori che,  presa conoscenza della nuova sede del mercato,  hanno manifestato interesse alla nuova collocazione, rimanendo invece delusi dall'assenza delle aree espositive. Ciò ci conforta nel continuare nella nostra scelta di sperimentare il nuovo sito al fine di rilanciare lo storico mercato settimanale,  impegnando l'Amministrazione ancora di più nell'implementare le azioni di comunicazione per  agevolare  l’individuazione  dei luoghi e il rilancio della nostra fiera”.

 

AzioneAVVIO SECONDA FASE RIMOZIONE CENERE VULCANICA

Data 15/04/2021
Titolo AVVIO SECONDA FASE RIMOZIONE CENERE VULCANICA
Testo
AVVIO SECONDA FASE RIMOZIONE CENERE VULCANICA



Oggi è stata avviata la seconda fase di rimozione cenere vulcanica che riguarderà la pulizia di parchi ed altri spazi di secondaria importanza rispetto agli assi viari principali già attenzionati dall’inizio dell’emergenza.

L’avvio è stato dato con la pulizia dello stadio di atletica mediante rimozione cenere vulcanica e scerbatura del terreno di gioco.

Il commento dell’Assessore all’Ecologia Davide Camarda: “Il lavoro di pulizia dell'area era atteso da tempo da parte di quei cittadini che abitualmente frequentano la pista di atletica. Questa struttura rappresenta per la nostra città un importante punto di aggregazione sociale, pertanto era necessario intervenire. Gli operai saranno impegnati anche domani e lunedì.”.




 

AzioneADOZIONE AREE A VERDE DI PROPRIETA’ COMUNALE

Data 13/04/2021
Titolo ADOZIONE AREE A VERDE DI PROPRIETA’ COMUNALE
Testo
ADOZIONE AREE A VERDE DI PROPRIETA’ COMUNALE
ISTANZA ENTRO LE ORE 12.00 DEL 31/12/2022


Al fine di riutilizzare  un valido strumento finalizzato alla cura e manutenzione del verde attraverso la partecipazione dei cittadini, su input dell’Amministrazione Comunale è stato emesso un nuovo avviso pubblico per verificare ulteriore disponibilità esistente da parte di cittadini singoli, organizzati in associazioni, cooperative sociali, comitati di quartiere e condomini, a presentare la propria disponibilità ad adottare le aree a verde di proprietà comunale quali, giardini e verde urbano, verde di arredo stradale, verde di quartiere e di vicinato.
La manifestazione d’interesse da parte dei soggetti interessati dovrà  pervenire entro le ore 12.00 del 31.12.2022 secondo le modalità indicate nell’avviso in allegato.

Attraverso l’incentivazione dell'adozione delle aree a verde – ha commentato l’Assessore con delega al verde pubblico Davide Camarda – intendiamo proporre un utilizzo  più soddisfacente da parte degli nostri concittadini, finalizzato anche a stimolare una migliore coesione sociale e a migliorare il decoro urbano della Città. Già sono pervenute alcune richieste e si sta provvedendo ad  assegnari alcuni spazi tra i quali quello della rotonda all’uscita del casello autostradale”.




 

AzioneATTIVAZIONE PROGETTI PERCETTORI REDDITO DI CITTADINANZA PER CUSTODIA PARCHI SORVEGLIANZA INGRESSI SCUOLE COMPETENZA COMUNALE

Data 09/04/2021
Titolo ATTIVAZIONE PROGETTI PERCETTORI REDDITO DI CITTADINANZA PER CUSTODIA PARCHI SORVEGLIANZA INGRESSI SCUOLE COMPETENZA COMUNALE
Testo
ATTIVAZIONE PROGETTI PERCETTORI REDDITO DI CITTADINANZA PER
 
  • CUSTODIA PARCHI  
  • SORVEGLIANZA INGRESSI SCUOLE COMPETENZA COMUNALE


            Da oggi, i Parchi comunali  di San Giovanni Montebello,  degli Eroi e  via Pertini  ritornano  ad essere fruibili grazie all’utilizzazione dei percettori del reddito di cittadinanza che assicureranno apertura, chiusura e custodia del sito. Dalla  prossima settimana anche il Parco di Macchia sarà a disposizione dei cittadini, non appena completata la  rimozione della  cenere vulcanica.
E’ quanto comunicato dall’Assessore alla Famiglia e alle Politiche Sociali Dario Li Mura che, di concerto con l’Assessore al Verde pubblico Davide Camarda e su input del Sindaco Angelo D’Anna hanno ampliato le procedure dei progetti PUC per l’utilizzazione dei percettori del reddito di cittadinanza.
Tale aree a verde saranno fruibili dalla cittadinanza in diversi giorni della  settimana (ad eccezione del Lunedì) e compreso le domeniche.
Inoltre, sempre grazie ad un ulteriore utilizzazione dei percettori del reddito di cittadinanza, sarà assicurata la sorveglianza negli orari di ingresso ed uscita degli alunni nei plessi scolastici di Viale A. Moro, Plesso Manzoni (Macchia), Trepunti, San Giovanni Bosco, Verga e Macherione:
Il commento dell’Assessore Dario Li Mura: “grazie ai progetti PUC in fase di realizzazione nell’ambito delle attività legate al reddito di cittadinanza stiamo impegnando i percettori del reddito per dei servizi utili alla collettività. Nei mesi scorsi avevamo iniziato con le attività di giardinaggio  e di custodia e portineria di alcuni palazzi comunali, servizi   ancora in essere  e che saranno  implementati anche in funzione di un avvicendamento dei soggetti da utlizzare. Adesso iniziamo  con l’apertura e  custodia dei parchi pubblici, fruibili in diversi giorni della settimana compreso le domeniche,  per ripristinare un importante servizio ai nostri concittadini  in collaborazione con l’Assessore al verde Davide Camarda e su input del Sindaco D’Anna. Medesima utilizzazione sarà effettuata  per la sorveglianza nelle ore di ingresso ed uscita degli alunni in diversi  plessi scolastici comunali segnalati dai Vari Dirigenti. Specifichiamo che trattasi di un avvio sperimentale suscettibile di modifiche e perfezionamenti
        
Nello specifico gli orari dei parchi saranno i seguenti:
Parco di San Giovanni Montebello:
Giovedì dalle ore 16.00 alle ore 19.00
Venerdì e Sabato ore 09.30 – 13.00 e 15.30 – 19.00
Domenica dalle ore 10.00 alle ore 13.00

Parchi di Macchia, degli Eroi, di via Pertini:
Martedì ore 16.00 – 19.00
Mercoledì e Giovedì dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 16.00 alle ore 19.00
Sabato dalle ore 09.30 alle ore 13.00 e dalle ore 15.30 alle ore 19.00
Domenica ore 10.00 – 13.00


 

AzioneIL COMUNE DI GIARRE SI COSTITUISCE IN GIUDIZIO PER PROPORRE FORMALE RECLAMO AVVERSO GLI ATTI ADOTTATI DAL COMMISSARIO AD ACTA IN DATA 8 APRILE IN ESECUZIONE A SENTENZE TAR INTERVENUTE PER ESPROPRI DEGLI ANNI 2000, 2001 E 2002

Data 09/04/2021
Titolo IL COMUNE DI GIARRE SI COSTITUISCE IN GIUDIZIO PER PROPORRE FORMALE RECLAMO AVVERSO GLI ATTI ADOTTATI DAL COMMISSARIO AD ACTA IN DATA 8 APRILE IN ESECUZIONE A SENTENZE TAR INTERVENUTE PER ESPROPRI DEGLI ANNI 2000, 2001 E 2002
Testo
IL COMUNE DI GIARRE SI COSTITUISCE IN GIUDIZIO PER PROPORRE FORMALE RECLAMO AVVERSO GLI ATTI ADOTTATI DAL COMMISSARIO AD ACTA IN DATA 8 APRILE IN ESECUZIONE A SENTENZE TAR INTERVENUTE PER ESPROPRI DEGLI ANNI 2000, 2001 E 2002

Con Deliberazione n.46/2021 adottata in data odierna, la Giunta Municipale ha dato mandato al Sindaco di proporre reclamo al TAR di Catania avverso le delibere adottate  nella giornata di ieri  dal Commissario ad Acta ed assunte con i poteri del Consiglio Comunale in esecuzione del giudicato scaturente da tre sentenze emesse a seguito ricorso di alcuni proprietari di fondi privati che negli anni 2000, 2001 e 2002 avevano ricevuto esproprio per pubblica utilità.
Le delibere adottate dal Commissario determinano il riconoscimento di debiti fuori bilancio per un ammontare complessivo di  oltre 1.400.000,00 euro.
Tutta la vicenda, per come indicato nelle deliberazioni commissariali in pubblicazione all’albo pretorio online,  nasce negli anni dal 2000  al 2002 allorquando si è provveduto, mediante dichiarazione di pubblica utilità, ad approvare tre  progetti e successive procedure espropriative per la realizzazione della strada di P.e.e.p. tra via Gramsci, via Settembrini e via Trieste, della strada di P.e.e.p. da Via Settembrini a Via Rocca in Contrada “Jungo”, il completamento di parte della viabilità nell’ambito del progetto dell’insediamento di edilizia residenziale pubblica (P.e.e.p.) in Contrada “Jungo”.
Non avendo il Comune di Giarre emesso il decreto di esproprio nel termine di cinque anni dall’immissione in possesso, i legittimi proprietari hanno presentato  ricorsi  al T.A.R. (2011) chiedendo l'accertamento giurisdizionale del loro diritto al risarcimento di tutti i danni, subiti e subendi e ricevano riconoscimento alle proprie richieste con sentenze del 2014. 
Segue una fase durata diversi anni con vari ricorsi ed opposizioni fino al 2016, allorquando il TAR Catania nomina un Commissario ad Acta, insediatosi il 24/10/2016, per l’esecuzione dei giudicati scaturenti dalle   tre sentenze.
 Il citato Commissario ad Acta prendeva atto dell’approvazione del bilancio di riequilibrio finanziario e nel contempo  richiedeva al TAR la nomina di un  consulente  per quantificare i beni espropriati,  stima conclusa da parte di un verificatore dell’Agenzia delle Entrate con  relazione tecnico-estimativa dei beni del  2018.
A seguito di una ulteriore fase di controdeduzioni ed avendo nel frattempo il Comune dichiarato lo stato di dissesto finanziario, da parte dell’Amministrazione Comunale si evidenziava la necessità di  imputazione delle somme a carico dell’Organismo Straordinario di Liquidazione, competente per la gestione finanziaria degli anni di riferimento.
L’ultima fase vede il TAR di Catania, nello scorso mese di Gennaio, non condividere tale tesi e confermare di dover porre a carico del bilancio comunale corrente le somme da pagare ai proprietari dei fondi espropriati,  atti posti in essere - come detto -  in data 8 aprile dal Commissario ad Acta che, assunti i poteri del Consiglio Comunale ha effettuato il riconoscimento del debito fuori bilancio, effettuato le necessarie variazioni di bilancio e assegnato un termine di giorni 30 per la relativa liquidazione e successivo pagamento.
Il Comune di Giarre quindi, con la deliberazione odierna  sopra citata, ha conferito incarico al Prof. Avv. Antonio Saitta di proporre immediato reclamo davanti dal TAR di Catania avverso dette deliberazioni commissariali circa l’imputazione delle somme a carico del bilancio comunale gestione  corrente, in contrasto giurisprudenziale con l’autorevole orientamento espresso in Adunanza Plenaria dal Consiglio di Stato (Sent. 5 agosto 2020, n. 15), estendendo il mandato precedentemente conferito allo stesso che svolgerà l’incarico senza ulteriori oneri economici a carico dell’Ente.
Il commento del Sindaco Angelo D’Anna: “Ieri si è conclusa una lunga fase di un contenzioso nato negli anni 2000 e relativo a procedure di esproprio, mai portato al suo naturale perfezionamento come purtroppo osservato in questi anni per altre vecchie situazioni portate alla nostra attenzione, per la realizzazione di strade ricadenti nel piano Peep.  Abbiamo cercato di far valere le nostre ragioni affinchè le somme riconosciute e richieste dai proprietari dei fondi venissero poste a carico della gestione straordinaria e in tal senso avevamo proposto lo scorso mese ricorso al CGA che ha fissato solo in giugno l’udienza. Tenuto conto degli atti adottati dal Commissario ad Acta ieri, abbiamo immediatamente esteso il mandato all’Avvocato per proporre reclamo al TAR di Catania avverso i provvedimenti adottati, forti  dell’univoco orientamento giurisprudenziale espresso dalla Sentenza in adunanza Plenaria del  Consiglio di Stato (sent. 15/2020) a supporto delle nostre ragioni peraltro espressa per un caso assolutamente analogo a quello che ci riguarda.  Continueremo a tutelare gli interessi della Città in tutte le sedi necessarie in quanto l’ingente somma posta a carico della gestione corrente a seguito di variazioni di bilancio potrebbe compromettere la normale erogazione di alcuni servizi essenziali. ”.


 

AzioneTRASFERIMENTO MERCATO SETTIMANALE DEL GIOVEDI’: L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE INCONTRA GLI OPERATORI COMMERCIALI:

Data 08/04/2021
Titolo TRASFERIMENTO MERCATO SETTIMANALE DEL GIOVEDI’: L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE INCONTRA GLI OPERATORI COMMERCIALI:
Testo
TRASFERIMENTO MERCATO SETTIMANALE DEL GIOVEDI’:
L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE INCONTRA GLI OPERATORI COMMERCIALI:

Si è svolto stamane in Municipio un incontro tra l’Amministrazione Comunale rappresentata dall’Assessore con delega al commercio Alfio Previtera (il Sindaco era assente per motivi di salute), assistito dal Comandate di Polizia Locale Maurizio Cannavò e alcuni operatori commerciale del mercato del Giovedì che oggi si sono presentati davanti il palazzo di via Callipoli 81 per chiedere un urgente confronto in quanto hanno ritenuto inidoneo il nuovo sito di via Sada, sede attuale a partire da oggi Giovedì 8 aprile del mercato settimanale.
Nel corso del dialogo gli operatori  commerciali hanno esposto  le loro ragioni a supporto del giudizio di inidoneità del sito, proponendo altre alternative che l’Assessore Previtera, anche   nome dell’Amministrazione Comunale, ha giudicato negativamente in quanto non supportabili dai prescritti pareri come per legge.
La riunione si è conclusa con l’Amministrazione Comunale che, nelle more di poter individuare un altro sito che possa dare ulteriori garanzie per quanto riguarda il rilascio dei previsti pareri da parte delle varie  autorità competenti, ha confermato il trasferimento del  mercato in via Sada, impegnandosi a potenziare la relativa attività di comunicazione mediante la stampa di manifesti e l’apposizione di cartelli indicatori
Alla fine dell’incontro l’Assessore Previtera ha rilasciato la seguente dichiarazione: “Oggi abbiamo incontrato gli operatori commerciali che hanno richiesto un incontro urgente in disaccordo con le nostre decisioni, motivate da problemi di  sicurezza, di trasferire il mercato del Giovedì in via Sada. Abbiamo espresso loro la necessità del trasferimento in quanto non era più possibile operare in via Federico II di Svevia perché rappresenta una valida alternativa viaria alla SS. 114 e soprattutto una via di fuga nel caso di emergenze varie. Pertanto il trasferimento da via Federico II è irreversibile. Abbiamo ritenuto non poter accogliere altre richieste formulate dagli operatori perché vicine  a scuole o mancanti di aree a parcheggio, confermando il trasferimento del mercato nell’attuale sede. In ogni caso abbiamo anticipato loro la possibilità di eventuale successivo trasferimento in altra aree attigua al parcheggio della tensostruttura,  non appena risolte alcune problematiche con terze parti. Nell’attesa abbiamo dato la nostra disponibilità a migliorare la comunicazione inerente il nuovo sito mediante l’affissione di manifesti e cartelli indicatori. Confidiamo nella collaborazione di tutti gli operatori per effettuare un’azione di rilancio che possa riportare il mercato del Giovedì agli antichi splendori”.

 
 

AzioneDa domani i 8 aprile nuova sede mercato del Giovedì

Data 07/04/2021
Titolo Da domani i 8 aprile nuova sede mercato del Giovedì
Testo NUOVA SEDE DEL MERCATO SETTIMANALE DEL GIOVEDI’
DALL’8 APRILE 2021
 IN VIA 1^ TRAV. DI VIA M. F. SCIACCA (AD OGGI VIA SADA)

Dall'8 aprile  2021 il mercato settimanale del Giovedì avrà una nuova sede: si trasferisce nella prima traversa di via M. F. Sciacca ad oggi denominata via SADA.
E’ quanto stabilito con Ordinanza Sindacale firmata a conclusione della giornata odierna,  che stabilisce di trasferire il mercato settimanale del giovedì e che vengano poste in essere, da parte degli assegnatari degli stalli, tutte le misure idonee a prevenire o ridurre il rischio di contagio e ciò fino alla cessazione dello stato di emergenza epidemiologica da Covid-19.
A tale decisione si è giunti dopo specifico atto di indirizzo della Giunta Comunale dello scorso 7 luglio 2020 e vari incontri tra l'Amministrazione Comunale e gli uffici competenti finalizzati alla riorganizzazione del mercato,  a seguito dei quali è stato preso atto che è necessario il trasferimento in altro sito per migliorare e fronteggiare l'abusivismo commerciale, migliorare la sicurezza all'interno dell'area interessata e soprattutto liberare la via Federico II di Svevia in quanto strada con forte afflusso veicolare importante via di fuga in caso di emergenza.
Tale trasferimento  era già stato programmato per l’inizio del mese di marzo, poi rinviato a causa dell’emergenza cenere vulcanica

"Finalmente  – ha commentato il Sindaco Angelo D’Anna - il mercato settimanale del giovedi, da domani 8 aprile  sarà trasferito in altra un'area più consona, di cui si ragiona da tanti anni,  rispondente a migliori  requisiti di sicurezza ed idoneità sia per gli operatori commerciali che per gli acquirenti. Nel contempo sarà possibile utilizzare la via Federico II di Svevia h24 e per tutti i giorni quale strada di forte afflusso veicolare e importante vie di fuga in caso di emergenza. Ulteriori interventi di  miglioramento saranno possibili anche con i suggerimenti dei venditori e della clientela.   Ringrazio i vari consiglieri, assessori e funzionari comunali  che hanno seguito la tematica per addivenire ad una soluzione ottimale.".

 

AzionePUBBLICAZIONE GRADUATORIA PROVVISORIA ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE SEMPLICE ALLOGGI POPOLARI

Data 02/04/2021
Titolo PUBBLICAZIONE GRADUATORIA PROVVISORIA ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE SEMPLICE ALLOGGI POPOLARI
Testo PUBBLICAZIONE GRADUATORIA PROVVISORIA ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE SEMPLICE ALLOGGI POPOLARI

(02/04/2021) Si avvisa che con determina del Dirigente Area II n. 255 del 15/03/2021 è stata approvata la graduatoria provvisoria assegnazione in locazione semplice alloggi popolari di edilizia residenziale pubblica siti nel Comune di Giarre.
La stessa è stata pubblicata in data odierna all'albo pretorio online del Comune di Giarre e sul sito Internet sezione "Avvisi" (Comune di Giarre) e resterà pubblicata fino al 03/05/2021

AzioneProsecuzione interventi rimozione cenere vulcanica - nuova ordinanza divieto di sosta varie strade

Data 02/04/2021
Titolo Prosecuzione interventi rimozione cenere vulcanica - nuova ordinanza divieto di sosta varie strade
Testo PROSIEGUONO GLI INTERVENTI DI RIMOZIONE CENERE VULCANICA:
NUOVA ORDINANZA DI DIVETO DI SOSTA IN DIVERSE VIE
INTERVENTI IN NOTTURNA ZONA MACCHIA E SAN GIOVANNI MONTEBELLO

Proseguono senza sosta i lavori di rimozione cenere vulcanica, (dopo il primo step di questa settimana) su altre parti del territorio comunale che da domani 3 aprile si estenderanno in altre vie a seguito anche di opportuna ordinanza del Comandante  P.L.

Infatti, così come disposto nell’ordinanza già in pubblicazione all’albo pretorio, Dal 03 al 12 Aprile 2021 dalle ore 08.00 alle ore 17.00 è fatto divieto di sosta nelle seguente vie per consentire la rimozione della cenere vulcanica: -Corso Messina (compreso parcheggio mercato ortofrutticol; -Via Luigi Orlando (da Viale Don Minzoni a Via Silvio Pellico), -Via Alcide De Gasperi, Piazza Macherione, Via Carlo Alberto, Via Minghetti, Piazza Ospedale, Via Guglielmo Marconi, Piazza Giovanni Verga, Via Pietro Mascagni, P.zza Mazzini (Stazione FFSS), Via Quattrocchi,  Via N. Tommaseo, Via Alfieri, Via P. Eremita, Via R. Grasso, Via Ucciardello, Via Moliere, P.zza Juvara e Via dei Vespri, nella zona di competenza del Comune di Giarre fra P.zza Juvara e Via Benedetto Croce, sottopassaggio ferroviario di C.so Sicilia (da C.so Sicilia fino a Via P. la Torre - confine Comune di Riposto), Via Maccarrone, Via Siracusa, Via Duca degli Abruzzi, Via Romagna, Via Liguria, Via Romagna, Via Gorizia.

Inoltre si avvisa che la rimozione della cenere vulcanica nelle frazioni di Macchia e San Giovanni sarà effettuata in notturna,  da apposite ditte individuate, a far data da oggi venerdì 2 aprile 2021.

 

AzioneINTERRUZIONE SERVIZIO IDRICO ZONA TREPUNTI – SAN LEONARDELLO – CARRUBA PER MANUTENZIONE RETE IDRICA

Data 01/04/2021
Titolo INTERRUZIONE SERVIZIO IDRICO ZONA TREPUNTI – SAN LEONARDELLO – CARRUBA PER MANUTENZIONE RETE IDRICA
Testo INTERRUZIONE SERVIZIO IDRICO
ZONA TREPUNTI – SAN LEONARDELLO – CARRUBA
PER MANUTENZIONE RETE IDRICA
VENERDI’ 2 APRILE DALLE ORE 08.00 ALLE ORE 12.00



Si avvisa che domani Venerdì 2 aprile 021, dalle ore 08.00 alle ore 12.00 circa sarà sospeso il servizio acqua potabile nelle frazioni di Trepunti, San Leonardello e Carruba per consentire un intervento di manutenzione sulla rete idrica finalizzato alla risoluzioni di alcune problematiche nell’abitato di San leonardello.

 

Azione ATTENZIONE SU FAKE NEWS su zona rossa periodo 6 - 28 aprile 2021

Data 01/04/2021
Titolo ATTENZIONE SU FAKE NEWS su zona rossa periodo 6 - 28 aprile 2021
Testo
ATTENZIONE SU
FAKE NEWS
RELATIVA A ZONA ROSSA
PERIODO 6 – 28 APRILE A GIARRE E COMUNI LIMITROFI



Si avverte  che da qualche ora sta circolando in rete e con messagistica privata un post relativo ad una FAKE NEWS di istituzione zona rossa a Giarre e comuni limitrofi (nel post vengono indicati i Comuni di Riposto, Mascali e Sant’Alfio) per il periodo 6 – 28 aprile 2021.
CIO’ E’ FALSO e non esiste alcun provvedimento di zona rossa a Giarre o nei comuni limitrofi oltre al periodo 3 – 5 aprile così come in tutto il territorio Nazionale.
            Invitiamo la Cittadinanza a prendere le distanze da tale FALSA notizia a non divulgarla preannunciando che sarà immediatamente esposta denuncia agli organi competenti.
 

AzioneL'Amministrazione Comunale incontro Associazione Archlife per interventi zone disagiate

Data 31/03/2021
Titolo L'Amministrazione Comunale incontro Associazione Archlife per interventi zone disagiate
Testo

L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE INCONTRA L’ASSOCIAZIONE ARCHLIFE PER INTERVENTI ZONE DISAGIATE


Ieri mattina l’Assessore ai LL.PP Dario Li Mura, in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale, unitamente al Dirigente dell’Area tecnica Ing. Giuseppa Rita Leonardi ha incontrato in Municipio l’associazione Archlife rappresentata dal Presidente Arch. Caterina Piro e dal componente Arch. Salvo Patanè  per discutere, in uno spirito di collaborazione, su varie tematiche inerenti il recupero di aree disagiate.
Abbiamo avuto questo incontro con l’Associazione ARCHLIFE – ha commentato l’Assessore Dario Li Mura -  per discutere su alcune opportunità di finanziamento,  cui il Comune  intende partecipare,  relative alla trasformazione dei quartieri popolari,  aree disagiate, quartieri dormitori  ed includerli nel tessuto sociale tramite opportunità di servizi. Auspico che, dopo questa prima fase di confronto con rappresentanti degli Architetti,  al più presto possa svolgersi analogo confronto  con rappresentanti  degli Ingegneri e successivamente aprire un dibattito con la competente Commissione Consiliare e con il Consiglio Comunale  per avviare una profonda riflessione rispetto alle opportunità di finanziamento che oggi si stanno prospettando”.


 

AzioneSITUAZIONE PRESENZA CENERE VULCANICA NEL CIMITERO DI GIARRE LA DICHIARAZIONE DEL SINDACO

Data 30/03/2021
Titolo SITUAZIONE PRESENZA CENERE VULCANICA NEL CIMITERO DI GIARRE LA DICHIARAZIONE DEL SINDACO
Testo
SITUAZIONE PRESENZA CENERE VULCANICA NEL CIMITERO DI GIARRE

LA DICHIARAZIONE DEL SINDACO



In merito a diverse segnalazioni relative alla presenza cenere vulcanica nel cimitero di Giarre il Sindaco Angelo D’Anna stamattina ha provveduto ad effettuato un sopralluogo rilasciando la seguente dichiarazione: “nei gironi scorsi una delle ditte incaricate per la rimozione della cenere vulcanica negli edifici pubblici ha iniziato ad effettuare alcuni interventi anche nel cimitero di Giarre provvedendo alla pulizia di tetti e caditoie. Inoltre sono stati anche puliti i viali principali, ove in molti casi la sabbia è stata accatastata ai bordi – come da documentazione fotografica – mentre resta da completare la pulizia di molti vialetti interni e di altre zone più periferiche che, in considerazione di tutti gli interventi complessivi che si stanno attuando sull’intero territorio comunale, si auspica portare a compimento nel più breve tempo possibile”.
 Giarre 30/03/2021




 

AzioneAVVISO PUBBLICO LOCAZIONE N. 1 CAPANNONE ZONA ARTIGIANALE

Data 29/03/2021
Titolo AVVISO PUBBLICO LOCAZIONE N. 1 CAPANNONE ZONA ARTIGIANALE
Testo
AVVISO PUBBLICO

LOCAZIONE N. 1 CAPANNONE ZONA ARTIGIANALE
DOMANDA ENTRO LE 12.00 DEL 27/04/2021


Gli uffici del patrimonio dell’Area II del Comune di Giarre hanno emanato lo scorso 26 marzo un avviso pubblico per procedere con la locazione di un capannone della zona artigianale della superficie utile di mq. 501,00 oltre l’area di pertinenza di mq 151,00.
Tutti gli interessati devono far pervenire la relativa domanda entro le ore 12.00 del 27 aprile 2021 rispettando tutte le indicazioni contenute nell’avviso pubblico allegato al presente comunicato unitamente a fac simile  contratto di locazione.



 

AzioneINTERVENTI DI RIMOZIONE CENERE VULCANICA: RIUNIONE OPERATIVA CON TECNICI E DITTE PER PROGRAMMAZIONE LAVORI

Data 27/03/2021
Titolo INTERVENTI DI RIMOZIONE CENERE VULCANICA: RIUNIONE OPERATIVA CON TECNICI E DITTE PER PROGRAMMAZIONE LAVORI
Testo INTERVENTI DI RIMOZIONE CENERE VULCANICA:
RIUNIONE OPERATIVA CON TECNICI E DITTE PER PROGRAMMAZIONE LAVORI

Stamane, a seguito di un vertice operativo tra i tecnici comunali assegnati al COC e le ditte individuate per tutti gli interventi di rimozione della cenere vulcanica è stato pianificato il piano di intervento per la pulizia della Città, che in parte già da stamane è stato messo  in atto mediante l’attività della squadra inviata dal Dipartimento Regionale di Protezione Civile che ha pulito Viale Libertà (fino a via Maccarrone) Corso Sicilia, Corso Europa e Via Trieste (ancora in atto) e di tre ditte individuate dal Comune che hanno pulito le vie Bellini, Cavour, Via Musumeci (in parte) piazza San Francesco.
 Un’altra ha effettuato la pulizia del plesso Macherione, che proseguirà anche nei prossimi giorni per la pulizia del cortile e delle varie pertinenze.
Come riferisce la Protezione Civile Comunale, che per l’individuazione delle varie ditte ha riscontrato notevoli difficoltà a causa di carenza di disponibilità, il territorio comunale è stato suddiviso in 9 zone  (6 per il centro e 3 per le frazioni): da lunedì dovrebbero iniziare nove ditte (già contrattualizzate) per la pulizia delle strade tra le quali  viale don Minzoni, via Silvio Pellico (fino a via Aldo Moro), Via R. Pilo (da via Cavour a via A. P. S. Giuliano), via Gravina (tra C.so Sicilia e C.so Italia), via F. Crispi (tra C.so Sicilia e C.so Italia) Via Carolina, Via Lella, Via Teatro (tra via Callipoli e  via Tommaseo), Via Vigo (tra Via Alfieri e Via Teatro), Via Alfieri (tra via Tommaseo e via Callipoli) e molte altre in fase di programmazione.
A queste bisogna aggiungere  anche la ditta individuata dalla Protezione Civile Regionale, che proseguirà nel suo piano di intervento già programmato anche mediante ordinanza di divieto di sosta fino al 3 aprile nelle vie  Siracusa,  Abruzzi, Trapani, Agrigento, Garibaldi , Via Veneto Piazza Ragusa,  Piazza Immacolata.
Sempre da Lunedì dovrebbero essere attive 3 ditte (una già da oggi) per la pulizia dei tetti degli edifici pubblici e due per la rimozione dei cumuli di sabbia, in attesa di un’altra che dovrebbe essere contrattualizzata nel corso della settimana.
Inoltre è già stata anche individuata la ditta per la pulizia delle caditoie che però sarà  attivata nei prossimi giorni, non appena diminuirà la presenza di sabbia vulcanica sulle strade ed in prossimità delle grate.
Resta in ogni caso la programmazione per contrattualizzare ulteriori  ditte non appena acquisita la relativa disponibilità
L’Amministrazione Comunale nel ricordare che la sabbia vulcanica deve essere conferita “sfusa” onde agevolare il conferimento in discarica, invita la cittadinanza a voler velocizzare le operazioni di pulizia dei propri spazi (tetti, cortili, terrazze, e balconi) in quanto dopo la rimozione dei cumuli nelle varie strade, si potrà conferire la sabbia solamente nei punti predisposti.
Invita inoltre al rispetto delle varie segnaletica che di volta in volta sarà posta nelle zone di intervento onde consentire rapidi e efficienti  lavori di pulizia.

 
 

Azione IL COMUNE DI GIARRE ADERISCE A DUE INIZIATIVE

Data 25/03/2021
Titolo IL COMUNE DI GIARRE ADERISCE A DUE INIZIATIVE
Testo
IL COMUNE DI GIARRE ADERISCE A DUE  INIZIATIVE
 
  • LA GIORNATA NAZIONALE DEL RISPARMIO ENERGETICO  “M’ILLUMINO DI MENO” (VENERDI’ 26 MARZO)
 
  • LA GIORNATA MONDIALE PER LA PREVENZIONE DELL’ENDOMETRIOSI (SABATO 27 MARZO)


.Il Comune di Giarre ha aderito a due proposte formulate da altrettante associazioni presenti sul territorio: la giornata nazionale del risparmio  energetico “M’Illumino di Meno” e la giornata mondiale per la prevenzione dell’endometriosi.

L’iniziativa “M’ILLUMINO DI MENO ” promossa  sul territorio nazionale dalla trasmissione di Radio 2 Caterpillar e   proposta dal Lions Club “Giarre – Riposto prevede lo spegnimento di un monumento o di una piazza con l’obiettivo di promuovere azioni per la sensibilizzazione  sulla tematica del risparmio energetico. L’iniziativa si avvale da anni dell’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo e della Presidenza della Repubblica, nonché delle adesioni di Senato e Camera dei Deputati.
            Pertanto  Venerdì 26 marzo 2021, dalle ore 18.00 alle ore 20.00, saranno spenti i quattro lampioni posti ai margini della Piazza Duomo.
Inoltre, grazie alla collaborazione con la Parrocchia S. Isidoro di Giarre, sarà spenta anche la cupola del Duomo
           
L’altra iniziativa riguarda la Giornata Mondiale dell’Endometriosi.
In adesione ad una specifica richiesta del Team Italy della World Wide Endomarch volta a creare maggiore consapevolezza rispetto all’endometriosi, malattia cronica tipicamente femminile, Sabato 27 marzo 2021 dalle ore 18.00 si illuminerà di giallo il palazzo di Città di via Callipoli 81 per sensibilizzare la cittadinanza sulla prevenzione di una malattia molto diffusa tra le donne..

L'endometriosi è una patologia ginecologica infiammatoria cronica, dolorosa e molto difficile da diagnosticare. Si stima che colpisca il 10 per cento delle donne in età fertile, ma ancora non se ne conoscono le cause.





           

AzioneLA DICHIARAZIONE DEL SINDACO ANGELO D’ANNA IN MERITO AL COMPLETAMENTO DEI 60 ALLOGGI POPOLARI DI VIA TRIESTE

Data 23/03/2021
Titolo LA DICHIARAZIONE DEL SINDACO ANGELO D’ANNA IN MERITO AL COMPLETAMENTO DEI 60 ALLOGGI POPOLARI DI VIA TRIESTE
Testo LA DICHIARAZIONE DEL SINDACO ANGELO D’ANNA IN MERITO
AL COMPLETAMENTO DEI 60 ALLOGGI POPOLARI DI VIA TRIESTE


In merito al completamento dei 60 alloggi popolari di Via Trieste di proprietà dell’IACP di Acireale i cui lavori sono stati avviati in data odierna, il Sindaco di Giarre Angelo D’Anna ha rilasciato la seguente dichiarazione: “siamo lieti che l’IACP di Acireale stia procedendo al completamento dei 60 alloggi popolati di Via Trieste che da decenni erano rimasti incompiuti. Ringrazio con l'occasione l'Ufficio Tecnico per avere dato, per quanto di competenza, supporto nella fase autorizzativa con il superamento di alcune problematiche progettuali emerse  e gli uffici del Patrimonio per aver predisposto le nuove graduatorie di assegnazione ormai in fase di pubblicazione. Le ultime ufficiali erano risalenti a quasi 30 anni. La nuova graduatoria garantirà un sistema più legale e trasparente di gestione del sistema delle case popolari.  Finalmente con i lavori avviati si potrà dare risposta a tante famiglie che da tempo sono in attesa di avere una dignitosa abitazione.
.

      
 

AzionePagamenti spese per acquisto libri scuole medie inferiori e superiori anno 2017/2018- 2018/2019 -2019/2020

Data 22/03/2021
Titolo Pagamenti spese per acquisto libri scuole medie inferiori e superiori anno 2017/2018- 2018/2019 -2019/2020
Testo Si comunica il calendario delle giornate inerenti i pagamenti "spese per acquisto libri scuole medie inferiori e superiori anno 2017/2018- 2018/2019 -2019/2020".

I pagamenti dei suddetti mandati sono esigibili  in tutte le filiali UNICREDIT  con il seguente calendario e previa  prenotazione telefonica al numero 095/9521393


MERCOLEDI' 24/03/2021   LETTERA                  A - D - C
GIOVEDI' 25/03/2021          LETTERA                 D - E - F.
VENERDI' 26/03/202 1        LETTERE                  G - H - I
LUNEDI' 29/03 /2021           LETTERE                  J - L - M - N.
MARTEDI' 30/03/2021         LETTERE                 O - P - Q - R - S
MERCOLEDI' 31/03/2021   LETTERA                 T – U – V - Z
 

AzioneEMERGENZA CENERE VULCANICA: APPROVATO DAL CONSIGLIO COMUNALE UN DOCUMENTO DI RICHIESTA INTERVENTI

Data 22/03/2021
Titolo EMERGENZA CENERE VULCANICA: APPROVATO DAL CONSIGLIO COMUNALE UN DOCUMENTO DI RICHIESTA INTERVENTI
Testo
EMERGENZA CENERE VULCANICA:
APPROVATO DAL  CONSIGLIO COMUNALE UN DOCUMENTO DI RICHIESTA INTERVENTI
 
  • RICHIESTA  al  Governo Regionale di prevedere un fondo perequativo per riduzione TA.R.I
  • RICHIESTA  al Governo Regionale di prevedere la possibilità per la Città Metropolitana di Catania di attingere al fondo perequativo per esentare i Comuni  dall’ addizionale provinciale presente nella tariffazione TA.RI.
  • RICHIESTA  al Presidente ARS, di adozione provvedimento di  riclassificazione del materiale piroclastico caduto da “cenere vulcanica” a “terra e roccia”, per essere conferito nelle “ex cave”
  • PREVISIONE nelle future gare del Comune per il conferimento del servizio di R.S.U dello spazzamento del materiale vulcanico a seguito di eventi piroplastici.
  • PROMUOVERE  presso la Città Metropolitana di Catania l’acquisto di mezzi e strumenti atti a fronteggiare in modo tempestivo le future emergenze


______________________________________________________

Il Consiglio Comunale, nella seduta di Giovedì 18 marzo 2021 ha approvato, all’unanimità dei presenti, un ordine del giorno relativo all’attuale emergenza cenere vulcanica con il quale si richiedono a diversi Enti l’adozione di varie misure a favore dei Comuni interessati dall’emergenza verificatasi nei mesi di Febbraio e Marzo 2021 ed ancora in atto.

Il documento, (la cui versione integrale è allegata al presente comunicato) propone le seguenti misure:
1. DI CHIEDERE al Governo Regionale Siciliano di prevedere con Legge Regionale l’istituzione di un fondo perequativo per permettere a tutti i comuni interessati dalla ricaduta al suolo del materiale piroclastico, di adottare nei propri piani tariffari una congrua riduzione della TA.RI., generando ricadute benefiche sulle già fragili e provate economie delle famiglie e delle imprese locali;
2. DI CHIEDERE al Governo Regionale Siciliano di prevedere la possibilità per la Città Metropolitana di Catania di attingere al fondo perequativo di cui al precedente punto, al fine di permettere ai Comuni interessati dagli eventi calamitosi – per l’anno 2021 – di essere esentati dall’ addizionale provinciale presente nella tariffazione TA.RI.;
3. DI CHIEDERE al Presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana, di voler provvedere ad una riclassificazione del materiale piroclastico caduto da “cenere vulcanica” a “terra e roccia”, permettendo, ad ogni Comune, di poter conferire detto materiale nelle “ex cave”, presenti nel territorio Etneo e ad oggi non più attive, cosicché si possano abbattere i costi per il conferimento ( incidenti per oltre il 70% del costo totale) e si possa adottare una soluzione ecosostenibile e ad impatto economico bassissimo per le amministrazioni locali/regionali, nonché prevedere la possibilità di un riutilizzo ai fini edilizi;
4. DI IMPEGNARE l’amministrazione comunale a voler prevedere nelle future gare e capitolati per il servizio di raccolta e spazzamento dei rifiuti solidi urbani, apposite voci che prevedano lo spazzamento del materiale vulcanico depositatosi a seguito di eventi stromboliani;
5. DI INVIARE la delibera alle S.R.R. di riferimento territoriale per provvedere ad uniformarsi a quanto previsto dalla S.R.R. Catania Area Metropolitana in tema di conferimento, laddove codesto Comune non ricadesse già nell’ambito di operatività e competenza della stessa S.R.R. Catania Area Metropolitana;
6. DI IMPEGNARE l’Amministrazione Comunale a promuovere presso la Città Metropolitana di Catania l’acquisto di mezzi e strumenti atti a fronteggiare in modo tempestivo, autonomamente e adeguatamente, le future occasioni di emergenza, operando in piena e completa sinergia insieme, alla protezione Civile, con le Amministrazioni coinvolte dagli eventi parossistici;

Tale documento, approvato da tutti i 15 consiglieri presenti e votanti (assente giustificato solamente un consigliere comunale) è già stato inviato lo scorso Venerdì ai restanti 9 comuni del Distretto Socio Sanitario  n. 17 (Riposto, Mascali, Fiumefreddo di Sicilia, Calatabiano, Piedimonte Etneo, Linguaglossa, Castiglione di Sicilia, Sant’Alfio, Milo ) e  al Sindaco della Città Metropolitana  di Catania,  per essere adottato dai rispettivi Consigli Comunali; al Presidente della Regione Siciliana e al Presidente dell’ARS.
In data odierna è stato inviato a tanti Comuni della Provincia di Catania,  molti dei quali interessati dai vari eventi vulcanici dei giorni scorsi (Paternò, San Giovanni La Punta, San Gregorio di CT, Zafferana Etna, Motta Sant’Anastasia, Santa Venerina, Mascalucia, Misterbianco, Trecastagni, San Pietro Clarenza, Randazzo, Pedara, Santa Maria Di Licodia, Sant’Agata Li battiati, Ragalna, Nicolosi, Camporotondo Etneo, Maniace, Tremestieri Etneo, Valverde, Viagrande, Aci Sant’Antonio, Aci Castello, Gravina di CT, Aci Bonaccorsi, Acireale, Aci Catena, Maletto, Adrano, Belpasso, Biancavilla, Bronte) e ai Presidenti della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica al fine di promuovere nelle sedi opportune ogni utile iniziativa che possa fungere da garanzia a quei territori colpiti dagli eventi calamitosi.

Per quanto riguarda le operazioni di rimozione della cenere vulcanica, oggi sono stati ripresi i lavori in Viale Libertà,  sospesi nei giorni scorsi a causa del maltempo e la pulizia dei tetti nelle scuole.
Nei prossimi giorni, non appena ultimati gli  adempimenti burocratici di affidamento lavori, saranno utilizzate ulteriori ditte a supporto di quelle attualmente operanti.


 

AzioneSOSPENSIONE LAVORI RIMOZIONE CENERE VULCANICA CAUSA AVVERSE CONDIZIONI METEO.

Data 20/03/2021
Titolo SOSPENSIONE LAVORI RIMOZIONE CENERE VULCANICA CAUSA AVVERSE CONDIZIONI METEO.
Testo SOSPENSIONE LAVORI RIMOZIONE CENERE VULCANICA CAUSA AVVERSE CONDIZIONI METEO.

Si informa che a causa delle avverse condizioni meteo sono stati sospesi gli interventi di rimozione cenere vulcanica previsti per oggi e per i quali è stata emessa apposita ordinanza sindacale di divieto di sosta nelle vie V.le Libertà, C.so Europa, C.so Sicilia, Via Trieste, Via Veneto e SS114 (nel tratto compreso dalla località Santa Maria la Strada all'intersezione con la Via S. Pellico) fino al completamento dei lavori.
Le attività riprenderanno non appena miglioreranno le condizioni meteo, anche se trattasi di giorno festivo.

AzioneINTENSIFICATI GLI INTERVENTI PER RIMOZIONE DELLA CENERE VULCANICA

Data 17/03/2021
Titolo INTENSIFICATI GLI INTERVENTI PER RIMOZIONE DELLA CENERE VULCANICA
Testo
INTENSIFICATI GLI  INTERVENTI PER RIMOZIONE DELLA CENERE VULCANICA
IN ARRIVO GLI AIUTI DELLA PROTEZIONE CIVILE REGIONALE E DELLA CITTA’ METROPOLITANA  DI CATANIA


A seguito di contatti nei giorni scorsi del Sindaco  D’Anna con il Dipartimento Regionale di Protezione Civile, poco fa si è conclusa una breve riunione alla quale hanno partecipato gli Assessori Davide Camarda, Alfio Previtera (assente il Sindaco in quanto impegnato a Palermo per l’attuale emergenza cenere) i tecnici comunali che stanno coordinando gli interventi di rimozione della cenere vulcanica sul territorio di Giarre, per la consegna dei lavori di pulizia di alcune strade da affidare ad una ditta incaricata dal Dipartimento Regionale di Protezione Civile.
Si tratta di un elenco di circa 50 vie e già dalle  ore 13 si è iniziato con la via Federico II di Svevia per proseguire nei prossimi giorni con l’elenco concordato,  per una produzione di lavoro giornaliero di circa 5/6 mila mq e dando priorità  a strade adiacenti  i plessi scolastici o di notevole traffico veicolare,.
Da domani si interverrà in Viale Libertà (fino a via Maccarone), Corso Europa, Corso Sicilia, Via Trieste, Via Veneto.
In atto si stanno redigendo le varie ordinanze di divieto di sosta nelle vie oggetto di intervento che saranno comunicate alla cittadinanza con il prosieguo dei lavori.
Nel contempo, a seguito di incontro con i tecnici della Pubbliservizi, società partecipata della Città Metropolitana di Catania, sono stati programmati gli interventi da effettuare nelle strade provinciali  e già si sta operando sulla SP “Salice” e in via G. Borsì.
Rimangono  sempre attive  le ditte incaricate dal Comune e la  “squadra” inviata dall’ANAS per la pulizia della SS. 114 anche nei tratti urbani.
Il commento degli Assessori Camarda e Previtera: “Grazie all’aiuto della Protezione Civile Regionale e della  Città Metropolitana di Catania, che si aggiunge a quello fornito nei giorni scorsi dall’ANAS, si sta potenziando la pulizia delle strade della città che si spera concludere in tempi brevi. Invitiamo a tal proposito la cittadinanza al rispetto della varia segnaletica di divieto di sosta che sarà posizionata man mano che si procederà con gli interventi,  al fine di agevolare i lavori di  rimozione della sabbia vulcanica.




 

AzioneLettera di protesta dell'Amministrazione Comunale nei confronti del quotidiano "la Repubblica"

Data 17/03/2021
Titolo Lettera di protesta dell'Amministrazione Comunale nei confronti del quotidiano "la Repubblica"
Testo L'Amministrazione comunale di Giarre, per tramite dell'Assessore alle pari opportunità Ermelinda Nicotra ha inviato nei giorni scorsi una lettera di vibrata protesta nei confronti del quotidiano "La Repubblica" (che si aggiunge a quella inviata dai familiari della vittima) in  merito a quanto pubblicato in data 7 marzo 2021 relativamente al femminicidio avvenuto a Giarre il 28 dicembre 2018 con l'uccisione della concittadina Rosaria parisi. 
Ecco il testo della nota:

L’assessorato alle pari opportunità del Comune di Giarre, intende inviare un messaggio di protesta e indignazione nei confronti del Dott. Romagnoli, che nel suo art. pubblicato giorno 08-03-2021 su “Repubblica” non ha ben considerato la concittadina Rosaria Parisi uccisa per mano dell’ex marito nel 2018:
Nella giornata celebrativa dell’ 8 Marzo  si attenziona la parità di genere, l’indipendenza, l’affermazione della donna nella società conquistata a caro prezzo; se corre il pensiero verso quelle donne vittime dalla violenza a cui è stata negata la libertà di essere e di vivere, lo si deve fare nel massimo rispetto del loro vissuto, non entrando nella sfera dell’intimo umano, in quanto non conosciuto! La ricostruzione della storia e dei fatti, reinterpretata dal giornalista, ha causato smarrimento e dolore ai familiari, che ancora una volta subiscono la perdita, vedendone violata la memoria. L’amministrazione si stringe attorno alla figlia ed esprime la totale solidarietà.

                                                                                                                   L’ASSESSORE
                                                                                                               Ermelinda Nicotra
 

AzioneGiarre 13 marzo 1995: una data da ricordare

Data 13/03/2021
Titolo Giarre 13 marzo 1995: una data da ricordare
Testo GIARRE 13 MARZO 1995
UNA DATA DA RICORDARE
UN IMPEGNO CORALE DA IMITARE

Oggi, 13 marzo, ricorre il 26° anniversario dell’alluvione che colpì “brutalmente” Giarre e dintorni. Quel giorno segnò in modo indelebile la storia della nostra città, quel giorno Giarre pianse per la vita di 3 concittadini, vittime di quella furia che in poche ore trasformò strade e contesto urbano. Una giornata lunga, forse la più lunga, e va ricordata per l’enorme ferita che lasciò.
È importante ricordare, anche, che nei giorni successivi quella “tragedia”, la città si dimostrò operosa - oltre ai necessari interventi delle strutture di soccorso superiori - e si è sbracciata per contribuire a lenire il dolore e l’immagine stessa di una citta' ferita. Ognuno col proprio apporto, ognuno per quanto nelle proprie possibilità.
Oggi, in questi giorni di emergenza che la città e l’intero comprensorio sta vivendo per l'abbondante ripetura caduta di cenere e lapilli, risulta nuovamente necessario quel contributo che in tanti stanno dando. Nel silenzio ci si è adoperati per cercare di alleggerire il carico di lavoro che si sta affrontando e che ancora proseguirà nelle prossime settimane.
È importante sottolineare questo senso di appartenenza, quel modo di essere presenti, a tutelare, perché la città appartiene ad ognuno di noi, ad ognuno che la vive e la rende importante.
In questo giorno particolare e di triste ricordo, mi sento in dovere di ringraziare tutti quei concittadini che senza nessun appello hanno comunque risposto, come allora, in attesa che i superiori interventi riportino la città alla sua normalità.

Angelo D’Anna
Sindaco di Giarre

AzioneEMERGENZA CENERE VULCANICA DIVIETO DI SOSTA SS. 114 DAL 15 AL 17 MARZO PER INTERVENTI DI RIMOZIONE NUOVA ORDINANZA DI MODIFICA INDIVIDUAZIONE SITO STOCCAGGIO

Data 12/03/2021
Titolo EMERGENZA CENERE VULCANICA DIVIETO DI SOSTA SS. 114 DAL 15 AL 17 MARZO PER INTERVENTI DI RIMOZIONE NUOVA ORDINANZA DI MODIFICA INDIVIDUAZIONE SITO STOCCAGGIO
Testo
EMERGENZA CENERE VULCANICA
DIVIETO DI SOSTA SS. 114 DAL 15 AL 17 MARZO PER INTERVENTI DI RIMOZIONE
NUOVA ORDINANZA DI MODIFICA INDIVIDUAZIONE SITO STOCCAGGIO


EMERGENZA CENERE VULCANICA
DIVIETO DI SOSTA SS. 114 DAL 15 AL 17 MARZO PER INTERVENTI DI RIMOZIONE
NUOVA ORDINANZA DI MODIFICA INDIVIDUAZIONE SITO STOCCAGGIO

Oggi sono stati avviati, a cura dell’ANAS i lavori di rimozione cenere vulcanica sulla SS. 114 nel tratto da San Leonardello e fino a Santa Maria della Strada.
Tale lavori, iniziati dal lato Sud della Città  proseguiranno nei prossimi giorni in direzione Nord  per concludersi mercoledì 17 marzo 2021.
Al fine di consentire la rimozione della cenere dalla sede stradale , soprattutto nella parte abitata della Città, è stata emanata Ordinanza di divieto di sosta ambo i lati, con rimozione forzata durante i lavori, su tutta la SS 114 tratto comunale, nei giorni 15, 16 e 17 marzo 2021 dalle ore 08.00 alle ore 17.00.
Relativamente al conferimento della cenere vulcanica che si sta raccogliendo in città, stamane il Sindaco,  a seguito sopralluogo insieme all’Assessore Carmarda, ai tecnici comunali e alla ditta IGM,  ha individuato quale area alternativa  di stoccaggio il sito in Trepunti destinato anche a sede del Centro Comunale di Raccolta (CCR).  Per tale motivo nelle prossime ore sarà emanata apposita Ordinanza Sindacale per poter utilizzare tale area come luogo di deposito temporaneo della cenere vulcanica e nel contempo ripristinare l’impianto sportivo di San Giovanni Montebello (da oggi utilizzato per evitare interruzioni alla costante opera di rimozione della cenere)   alla sua originaria destinazione.
Oggi, - ha commentato il Sindaco Angelo D’Anna - con l’assessore Camarda, i tecnici comunali e la ditta IGM   abbiamo  effettuato un sopralluogo nell’area individuata per la realizzazione del CCR  e constatato che si presta, con alcuni piccoli interventi di adattamento che saranno realizzati in pochi giorni,  ad essere utilizzata quale nuova area di stoccaggio temporaneo della cenere vulcanica. Pertanto stiamo procedendo ad emanare apposita ordinanza sindacale di autorizzazione all’uso del sito e nel contempo  a disporre il ripristino del campo di calcio di San Giovanni Montebello al suo originario uso di impianto sportivo. Inoltre  stiamo definendo le modalità per il conferimento del materiale equiparato ad inerto nella piattaforma convenzionata. Si spera che, con precise modalità,  si potrà permettere anche alle ditte oggi chiamate dalla cittadinanza ad intervenire su ampi spazi privati a poter conferire direttamente "materiale puro" evitando doppie operazioni di manovra e l'appesantimento dei luoghi di temporanea collocazione sul territorio".”.


 

AzioneIL COMUNE DI GIARRE TRA I 28 COMUNI AD AVER RENDICONTATO LA SPESA DEI BUONI REGIONALI - DISPORRÀ DI SOMME PER EROGAZIONE DI ALTRI BUONI ALIMENTARI

Data 11/03/2021
Titolo IL COMUNE DI GIARRE TRA I 28 COMUNI AD AVER RENDICONTATO LA SPESA DEI BUONI REGIONALI - DISPORRÀ DI SOMME PER EROGAZIONE DI ALTRI BUONI ALIMENTARI
Testo EMERGENZA DA COVID- 19: BUONI SPESA REGIONALI
IL COMUNE DI GIARRE  TRA I 28 COMUNI AD AVER RENDICONTATO LA SPESA, DISPORRÀ DI SOMME PER EROGAZIONE DI ALTRI BUONI ALIMENTARI

Il Comune di Giarre, così come indicato nel DDG n. 130 del 01/02/2021 dell’Assessorato della Famiglia, delle Politiche Sociali e del lavoro.  è risultato essere uno dei pochi comuni siciliani, 28 su 390 con il secondo più alto importo certificato maggiore dopo la città di Messina,  ad aver già rendicontato  la somma utilizzata  per l’erogazione dei buoni spesa a valere sull’avviso pubblico di cui alla Deliberazione della Giunta Regionale n. 124 del 28/03/2020.
Si tratta dell’importo di euro 164.664,00 già interamente  utilizzato a favore delle famiglie giarresi in regola con i requisiti previsti  dal bando regionale e  che a breve  sarà rifinanziato  per un uguale importo da destinare a buoni spesa l’acquisto di beni di prima necessità (alimenti, prodotti farmaceutici, prodotti per l’igiene personale e domestica, bombole del gas).
Intendiamo ringraziare gli uffici dei Servizi Sociali – hanno dichiarato il Sindaco Angelo D’Anna e l’Assessore alle Politiche Sociali Dario Li Mura – per il lavoro svolto che ha consentito di poter certificare e rendicontare tutta la somma assegnata dalla Regione Siciliana per l’emissione di buoni spesa e ha creato le condizioni per ottenere un altro finanziamento, sempre dell’importo di euro 164.664,00 da destinare alle famiglie più bisognose della nostra Città in regola con i requisiti indicati dal bando regionale. Tutto ciò in aggiunta ai precedenti bandi e per ultimo a quello emesso per la solidarietà alimentare della Protezione Civile lo scorso mese di Dicembre che fino ad oggi, in attesa del completamento di altre 200 richieste, ha consentito l’ erogazione di circa 500 VOUCHER, con operazioni di erogazione che si concluderanno in questi giorni”. ”.